Valentina Meli

"Sono fermamente convinta che l’incontro tra le competenze manageriali delle grandi imprese ed il terzo settore possa produrre un vantaggio reciproco. Sono fiera di offrire le mie energie e la mia expertise per la realtà ITA2030.”

Ritratto fotografico di Valentina Meli, Sustainer del movimento ITA2030

“Ringrazio, ogni giorno, i fatti di essere più abili delle parole”
Milanese, ma con un background un po’ romano e un po’ francese, trainata da un imprinting da inguaribile curiosa. Da sempre nutro un vispo interesse verso il sociale, che mi ha spesso portato a partecipare ad iniziative di volontariato, in Italia e all’estero.

Nasco come ricercatrice qualitativa in ambito accademico su appassionanti tematiche sociologiche quali: generi, generazioni, relazioni interculturali, integrazione.

Sono poi maturata nelle ricerche di marketing, dove da 15 anni mi occupo di consulenze soprattutto in ambito di Innovation: trovando o testando nuove idee, costruendo traiettorie future ancora inesplorate. Per deformazione professionale e inclinazione caratteriale, osservo i comportamenti delle persone e delle società per rilevarne gli insight più illuminanti.

Ho la fortuna di nutrire anche nel lavoro la mia anima sociologica grazie ad una specializzazione in ambito Generazioni e D&I.

Da sempre mi interrogo sulla possibile combinazione tra l’ambito sociale e il mondo del marketing. Sono fermamente convinta che l’incontro tra le competenze manageriali delle grandi imprese ed il terzo settore possa produrre un vantaggio reciproco: è questo che mi attrae con entusiasmo verso la realtà di ITA2030, a cui sono fiera di offrire le mie energie e la mia expertise in ambito Comunicazione.

Sustainers

Professionisti al servizio della gestione operativa: una vera e propria rete di supporto ai progetti del Terzo Settore.