Elisabetta Soglio

“I problemi della nostra società li conosciamo: abbiamo bisogno di soluzioni. E nel mondo del terzo settore ce ne sono tantissime che funzionano.”

Ritratto fotografico di Elisabetta Soglio, Booster del movimento ITA2030

I problemi della nostra società li conosciamo: abbiamo bisogno di soluzioni.

E nel mondo del Terzo settore ce ne sono tantissime che hanno superato la fase della sperimentazione e che funzionano: garantiscono uno sviluppo coeso, benessere alle persone, attenzione al territorio e all’ambiente.

Dopo 25 anni di giornalismo ho pensato che fosse doveroso, anche dal punto di vista dell’etica professionale, dare voce a questa “impresa di bene” capace ogni giorno di generare altro bene. L’avventura di Buone notizie che dirigo al corriere della sera è iniziata così e si è estesa ai temi delle economie civili e del senso civico.

Credo sia un impegno utile ai lettori, agli enti di terzo settore mai valorizzati abbastanza e anche a chi fa comunicazione per imparare che le buone notizie sono buona e seria informazione, non buonismo.

ITA2030 può essere occasione di un ulteriore link: mettere a disposizione tutto quello che ho incontrato, visto, imparato in questi anni e mettere a fuoco quali sono i bisogni e dove le nostre competenze potrebbero far crescere e maturare esperienze solidali e civiche.

Boosters

La partecipazione dei Booster è una scelta personale che nasce dal desiderio di dare il proprio contributo mettendo a disposizione le proprie competenze. Al progetto ITA2030 prendono parte persone con esperienze consolidate in mondi diversi: dalla cultura allo sport, dalla comunicazione alla tecnologia.