Davide Cassani

“Il tempo è poco, il lavoro da svolgere è tanto ma se facciamo Squadra, ognuno con le proprie competenze, il successo sarà garantito.”

Ritratto fotografico di Davide Cassani, Booster del movimento ITA2030

Lo Sport? Per me è uno dei linguaggi universali, il più impattante. È la mia scuola di vita quotidiana.

Ho dedicato tutta la mia vita allo sport. In particolare al ciclismo. Ho iniziato come corridore professionista per poi diventare commentatore televisivo. Dal 2014 ho rivestito il ruolo di Commissario Tecnico della Nazionale di Ciclismo.

Valori come: inclusione, condivisione, senso di appartenenza e lavoro di Squadra per il raggiungimento di un obiettivo comune, sono stampati nel mio DNA. Sono l’impronta che voglio lasciare in ogni mio percorso.

In ogni sua forma, una cosa è certa, lo sport permette di conoscersi, di sviluppare una solida consapevolezza delle proprie potenzialità e del proprio talento. Ed anche dei propri limiti che possono essere raggiunti e superati.

La mia esperienza come Commissario Tecnico mi ha permesso di mettermi in gioco. Perché la forte interazione quotidiana con i giovani talenti, il dovermi relazionare con loro per la costruzione del lavoro, mi ha portato ad un confronto continuo con diverse individualità, con diverse personalità.

Con i giovani e grazie a questa esperienza, sono cresciuto ancora.

Ed ho imparato, davvero, che non si smette mai di imparare. Che se lavori sodo c’è sempre un ritorno. Che una sconfitta non è un fallimento ma una lezione.

È quindi con grande onore che ho aderito a ITA 20.30. Perché di questo progetto ne condivido i valori fondamentali.

Abbiamo tanti obiettivi comuni da raggiungere entro il 2030. Il tempo è poco, il lavoro da svolgere è tanto ma se facciamo Squadra, ognuno con le proprie competenze, il successo sarà garantito e la vittoria sarà la vittoria del mondo intero.

Perché, come nel ciclismo, è importante il contributo di tutti: del capitano, del gregario, dell’uomo di esperienza, del regista in corsa, del giovane talentuoso e visionario, del Commissario Tecnico ed anche del tifoso.

Non credo ci sia sfida più entusiasmante.

Boosters

La partecipazione dei Booster è una scelta personale che nasce dal desiderio di dare il proprio contributo mettendo a disposizione le proprie competenze. Al progetto ITA2030 prendono parte persone con esperienze consolidate in mondi diversi: dalla cultura allo sport, dalla comunicazione alla tecnologia.